Oggetto Sociale

Art.4 (Oggetto sociale) DECRETO DELEGATO 7 marzo 2018 n.23

1. La società promuove, realizza, gestisce e sviluppa l’ecosistema dell’innovazione tecnologica e della ricerca della Repubblica di San Marino facilitando la cooperazione prioritaria tra i sistemi d’impresa, degli innovatori, della pubblica amministrazione, della ricerca e dei servizi sammarinesi in sinergia e collaborazione con quelli di altri paesi.

La società ha per oggetto lo svolgimento di attività volte a:

0a) accelerare l’impatto positivo che la tecnologia può avere sulla vita dei cittadini;

a) realizzare fini sociali in termini di crescita economica, creazione di eccellenze tecnologiche,nuova cultura imprenditoriale e dell’innovazione, incremento delle attività di ricerca anchefinalizzate ad accrescere la qualità della vita dei territori coinvolti e occupazione di lungo periodo;

b) contribuire allo sviluppo di una nuova economia che usi l’innovazione come motore per la crescita di competitività della Repubblica di San Marino e dei territori limitrofi della Repubblica italiana;

bbis) rappresentare l'organo di riferimento per il Consiglio Grande Generale e il Congresso di Stato, nonché altre istituzioni ed enti pubblici, ed anche per i privati, le associazioni e le imprese interessati, in materia di innovazione, con lo scopo di supportare la strategia nazionale a breve e a lungo termine in collaborazione e coordinamento con gli uffici pubblici preposti anche attraverso la proposta di normative atte a favorire la crescita dell'ecosistema innovativo della Repubblica di San Marino.

2. In particolare, per il raggiungimento delle sopra elencate finalità, la società svolge attività finalizzate a:
a) attrarre e stimolare la creazione e lo sviluppo di imprese ad alto contenuto tecnologico attraverso strumenti, servizi e processi dedicati;

b) favorire lo sviluppo di aggregazioni e di rapporti di collaborazione tra imprese hi-tech, gli organismi di ricerca, la Pubblica Amministrazione e gli altri attori dell’ecosistema;

c) supportare la crescita di competitività nei settori tradizionali delle imprese locali, attraverso nuove tecnologie, prodotti e servizi innovativi, e processi organizzativi;

d) attrarre nuovi investimenti anche di carattere internazionale, attraverso la collaborazione e la creazione di nuove piattaforme tecnologiche con altri ecosistemi di innovazione;

e) svolgere un ruolo di impulso per l’adozione di nuove normative specifiche dedicate allo sviluppo di nuove tecnologie finalizzate ad accelerare la crescita e l’internazionalizzazione dell’Istituto, alla semplificazione procedurale e allo sviluppo di servizi di supporto alla crescita dell’ecosistema di innovazione;

f) facilitare la nascita e la crescita di strumenti finanziari, fondi di capitale di rischio in grado di stimolare e supportare la nascita e lo sviluppo di nuovi progetti di impresa in settori con elevato potenziale di innovazione e di crescita;

g) favorire la diffusione della conoscenza e l’utilizzazione delle tecnologie innovative, attraverso l’aggregazione di offerta di prodotti e servizi tecnologicamente avanzati ed azioni integrate di promozione, marketing e commercializzazione degli stessi sul mercato;

h) garantire una corretta gestione dell’Istituto orientando le iniziative imprenditoriali, le attività di servizio ed ogni altra attività della società secondo il principio di sostenibilità economica ed efficienza;

i) coinvolgere e collaborare con tutti i soggetti presenti nell’ecosistema, pubblici e privati, potenzialmente interessati al tema dello sviluppo dell’innovazione;

j) promuovere investimenti in start up con progetti tecnologicamente innovativi di particolare interesse per lo sviluppo degli obbiettivi della società;

k) porre in essere le più opportune valutazioni sui soggetti e operatori che intendono entrare in relazione o partnership con l’Istituto, valutandone il rispetto di standard e modelli operativi prestabiliti;

l) studiare, sviluppare e realizzare strategie d’innovazione per la Pubblica Amministrazione; raccogliere, favorire e valutare progetti e idee orientate allo sviluppo dell’Agenda Digitale Sammarinese (ADS); proporre al Congresso di Stato l’approvazione del piano di sviluppo digitale e redigere annualmente una relazione sullo stato generale dello sviluppo digitale e sull’attuazione dell’ADS;

m) compiere, nei limiti previsti dalle normative vigenti, tutte le operazioni commerciali, industriali, finanziarie, immobiliari e mobiliari; negoziare finanziamenti; contrarre mutui; assumere quote o partecipazioni azionarie in altre società, imprese, associazioni di diritto sammarinese e/o straniero, aventi scopo o scopi affini, analoghi o connessi al proprio ed in generale compiere tutte le operazioni ritenute utili e necessarie per il raggiungimento dell’oggetto sociale.

3. La società può promuovere e pubblicizzare la propria attività e la sua immagine utilizzando modelli, disegni ed emblemi direttamente o a mezzo terzi.

4. La società ha dimensione e funzione di aggregazione tecnologica multisettoriale anche alfine di sviluppare l’intreccio cooperativo e la cooperazione tra sistemi di impresa e centri dicompetenza tecnologica.

5. La società gestisce l’Incubatore d'impresa del “Techno Science Park San Marino – Italia”, brevemente “TSP San Marino – Italia”, con l’obbiettivo di supportare imprese a forte connotazionetecnologica insediate nelle aree della Repubblica di San Marino e in quelle dei territori italiani limitrofi, al fine di contribuire a rivitalizzare i sistemi economici locali e proiettarli in unadimensione internazionale. In particolare, l’incubatore svolge le attività finalizzate allarealizzazione del Parco Scientifico e Tecnologico San Marino – Italia e le azioni volte alla internazionalizzazione delle imprese insediate.

5 bis. L’istituto può avere accesso ai dati e ai documenti della Pubblica Amministrazione, nelrispetto della normativa vigente in materia di accesso agli atti, utili per il raggiungimento delle finalità di cui al comma 1 ed allo svolgimento delle funzioni di cui al comma 2.